I pulitori subacquei

Pubblicato da: peppe pets Data: Buono a sapersi Su: domenica, marzo 18, 2018 Commento: 0 Visto: 178

Vetri e fondale puliti rendono un acquario piacevole da guardare. I pesci ornamentali possono dare una mano a tenere pulito l'acquario: le specie che si nutrono di alghe, infatti, mangiano le alghe antiestetiche della vasca.

Vetri e fondale puliti rendono un acquario piacevole da guardare. I pesci ornamentali possono dare una mano a tenere pulito l'acquario: le specie che si nutrono di alghe, infatti, mangiano le alghe antiestetiche della vasca.

Alcune varietà di pesce gatto, per esempio, sono delle ottime pulitrici: la Dasyloricaria filamentosa mangia alghe insaziabilmente, anche quelle attaccate al vetro dell'acquario.  L’Otocinclus provvede anch'esso a tenere pulito l'ambiente. Raschia instancabilmente le alghe dalle foglie, dai steli e dalle radici. 

La volpe volante siamese è una vero onnivora. Con il suo corpo fino, riesce a infilarsi negli angoli più stretti per raggiungere le alghe e adora soprattutto quelle rosse e verdi. Anche la tanto temuta alga barbuta rientra nel suo menù.

I Parodontidae sono mangiatori di alghe particolarmente intraprendenti, si avvicinano alla testa della pianta e staccano i filamenti uno alla volta. Il pesce gatto pulitore agisce instancabilmente: è sempre alla ricerca di cibo, elimina facilmente il materiale organico che trova sul fondale e mantiene così pulito l'ambiente in modo naturale.

E’ chiaro però che anche se i pesci mangiatori di alghe e i pesci gatto puliscono l'acquario, questo non sostituisce una pulizia completa dell'ambiente. Il 20% dell'acqua deve essere cambiato una volta alla settimana mentre tutto l'ambiente dell'acquario deve essere completamente pulito ad un intervallo maggiore. Prodotti specifici per la pulizia del fondo ghiaioso sono disponibili nei negozi specializzati.

Fonte: IVH (German Industrial Association for Pet Supplies)

Commenti

Lascia il tuo commento